Villa Castelbarco

Villa Castelbarco

A Vaprio D’Adda, in una zona immersa nel verde, tra il fiume Adda e il naviglio Martesana, a pochi chilometri dalla frenetica Milano, nasce un luogo maestoso e tranquillo, la villa Castelbarco.

Una lunga storia

La villa Castelbarco ha una storia di centinaia di anni e si dice possa avere avuto origine addirittura dall’insediamento di un gruppo di monaci cistercensi nell’anno 1100. Quello che è sicuro è che la sua bellezza è rimasta immutata negli anni, ma anzi forse ha aumentato il suo fascino. La struttura si trova immersa in una cornice verde, in cui è possibile incontrare animali, come i daini, che si muovono liberamente. Intorno ad essa, è presente una chiesa e dei fabbricati adibiti a museo e teatro.

La villa è molto spaziosa ed è composta da varie sale, tutte riccamente decorate con affreschi, sculture, quadri e mobilio. La nobiltà si respira in ogni anfratto.

Il luogo ideale per un matrimonio da sogno

La villa Castelbarco, con la sua bellezza e la sua maestosità, è l’ideale per organizzare un matrimonio degno di un principe e una principessa. A tale scopo, oltre a uno staff attento e preparato, si può scegliere tra l’ala sud e quella nord. Nell’ala nord sono disponibili tre sale, la sala scuderia, la sala galoppatoio e la sala terrazza sul bosco. Possono ospitare dalle 300 alle 500 persone ciascuna e si caratterizzano per soffitti affrescati, lampadari sontuosi e una climatizzazione che le rende habitat perfetto in ogni stagione. Nell’ala sud, invece, si possono trovare la sala limonaia, la sala biblioteca e galleria, la sala del conte, e la terrazza sul naviglio. Dalle dimensioni e dall’atmosfera più raccolta, queste sale sono altrettanto ricche e decorate finemente. Nella villa è presente anche una sala per la cerimonia e l’unione civile.

I menù sono realizzati ad hoc per soddisfare le esigenze del cliente.

Oltre a bellissimi matrimoni da sogno, questa struttura spesso ospita eventi e mostre su vari e interessanti argomenti, come il festival dei gatti o sposidea, per restare nel mood matrimoniale che tanto si addice a una cornice così regale.