Magazzini Generali

Magazzini Generali

Magazzini Generali

Nella zona di Milano sud, vicino alla storica via Ripamonti, sono nate molte industrie, alcune di esse hanno dismesso i loro capannoni, ma alcuni di quegli spazi non sono andati perduti o finiti in disuso. Un esempio sorge in via Pietrasanta 16 con lo storico locale Magazzini Generali.

Un capannone portato a nuova vita

I Magazzini Generali sono nati nel 1995, i fondatori hanno scelto di ridare una nuova vita ad uno dei grossi capannoni adibiti a deposito e magazzino e ormai abbandonato. Nasce così uno spazio industriale rimesso a nuovo, con grandi aree in cui scatenarsi, un bancone spazioso in cui ordinare drink e un grande palco in cui gruppi e dj possono esibirsi e creare show interessanti e divertenti, capaci di intrattenere il loro pubblico con gusto e maestria.
Lo scopo del locale è stato quello di trasformare uno spazio altrimenti in disuso in un luogo di cultura e aggregazione, un luogo in cui la musica diventa una forma universale di contatto e di divertimento e ci sono riusciti magistralmente, creando un locale che da più di 20 anni fa ballare generazioni di persone in cerca di buona musica live o di una serata trasgressiva e scatenata in cui lasciarsi andare con un drink in mano.

Un’evoluzione musicale

Negli anni i Magazzini Generali hanno ospitato alcuni eventi importantissimi, come i concerti di radio due, e sono riusciti ad ottenere l’ambito premio di MTV come best club.
Andando avanti con il tempo, questo ex capannone è diventato il luogo ideale per l’organizzazione di concerti di artisti famosi di ogni genere, dalla musica italiana d’autore a quella internazionale alternativa e popolare, o per contest di musica rap, come MTV Spit. Oltre a ciò, il locale ha iniziato a ospitare serate danzanti molto vivici e poliedriche, cercando di abbracciare tutto il popolo della nightlife milanese, da quello più commerciale, fino a quello più sofisticato, passando per la comunità LBGT e gli appassionati di elettronica, con la presenza di importanti dj internazionali.