Capodanno a Milano: cosa mangiare di davvero originale

Capodanno a Milano: cosa mangiare di davvero originale

Capodanno è alle porte, una notte magica dove tutto è possibile, ricca di speranze e di buoni propositi per il nuovo anno in arrivo.

Come da tradizione, il cenone di Capodanno è uno dei momenti nel quale riunirsi per dare il benvenuto al nuovo anno. Una cena da condividere con le persone amate e con gli amici più cari, dove degustare dei ricchi e prelibati piatti.

La tradizione ci riporta a piatti che da sempre sono di buon auspicio per il nuovo anno come le lenticchie, che portano soldi e abbondanza, o la melagrana, simbolo di una lunga vita e di fortuna.

Un cenone di Capodanno originale

Cosa mangiare a Capodanno? Tanti sono i piatti della tradizione, come il cotechino con le lenticchie, il pandoro o il panettone. Ma come preparare un menù a base di piatti originali ma al contempo un po’ fuori dal comune e dalla tradizione?

Tante sono le ricette per un cenone di capodanno a Milano da sperimentare, per degustare dei piatti diversi dai solito, ma comunque sfiziosi e prelibati. Sono semplici idee da preparare anche all’ultimo momento, per un menù di fine anno perfetto. Dagli antipasti, ai primi piatti, passando per i secondi piatti fino al dessert, tante sono le ricette da sperimentare!

Sono tante le esigenze da considerare, non è raro nemmeno dover cucinare per persone che hanno intolleranze, allergie o che semplicemente hanno deciso di eliminare alcuni ingredienti dalla loro dieta.

Per organizzare un menù di fine anno perfetto, è bene pianificare ciascun piatto per tempo, definendo ogni minimo particolare che può fare la differenza.

Ci sono alcune, semplici regole da seguire: per esempio, se si cucina per persone intolleranti al glutine, si devono evitare le farine classiche e bisogna fare attenzione a ogni singolo ingrediente.

Se si cucina per celiaci o allergici al glutine, è bene prevedere l’uso di strumentazione apposita, oltre a evitare tutti gli alimenti e i prodotti che non sono concessi. Bisogna prestare la massima attenzione nel caso ci siano problemi di contaminazione perché, in caso di celiaci o allergia, il problema potrebbe diventare molto serio.
Se si cucina per vegani, la soluzione migliore è chiedere al diretto interessato cosa può mangiare e cosa no, in quanto molti alimenti sembrano concessi ma non lo sono. Nel panettone per esempio c’è il burro che non va bene per i vegani.

Se si cucina per persone che sono allergiche a un determinato elemento, bisogna evitare di servire quell’ingrediente nel menù. Per esempio, la frutta secca può generare allergie o problematiche anche se non ingerita.

Piatti sfiziosi e tutti da gustare

L’antipasto è il preludio di quello che si preannuncia un menù prelibato e gustoso. Deve essere sfizioso e preparato con cura, magari servito dentro ciotoline natalizie o dando la forma di albero di Natale o stelle alle materie prime cucinate. Gli alberelli di pasta sfoglia, per esempio, sono semplici e veloci da preparare. Possono essere farciti a piacere così da portare in tavola un antipasto sfizioso e a tema. Il panettone gastronomico è un classico del Capodanno, ma può essere farcito con estro e fantasia. Si devono alternare i vari strati e vari gusti, così da stupire tutti. L’insalata russa è un antipasto perfetto per gli amanti delle verdure e dei sapori decisi. Non solo è ottima e gustosa, ma non appesantisce, se preparata nel giusto modo. I paté di fegato sono una ricetta che piace quasi a tutti, preparati a base di fegato di pollo e varie spezie, ottimo servito con pane caldo e croccante. La versione mediterranea è il paté di salmone. Le girelle di sfoglia sono un modo diverso e molto divertente di usare la pasta sfoglia; una volta farcita si ricavano delle rondelle che possono essere servite da sole o in ciotoline.

Gli amanti della pasta saranno deliziati dai primi piatti ricchi e gustosi del cenone di Capodanno. Per l’occasione possono essere proposti più piatti, anche in versione bis. Gli spaghetti con la colatura di alici sono sicuramente un piatto diverso dal solito. I cannelloni al forno sono semplici e si possono farcire con carne, pesce, verdure, o magari alternando le materie prime. La minestra maritata è tipica della tradizione napoletana, ricca e decisamente genuina. I cappelletti in brodo sono un classico della cucina italiana e piace un po’ a tutti. La stracciatella è una tipica ricetta romana semplice e velocissima da preparare. La pasta al gratin è una versione più veloce della classica pasta al forno, tutta da gustare.

Per i secondi piatti c’è ne per tutti i gusti: carne e pesce, l’importante è divertirsi e stupire. Il cotechino in crosta è la versione elaborata del classico cotechino di Capodanno. I gamberi al forno sono sfiziosi e semplicissimi da preparare. I filetti di pesce fritti sono un piatto semplici che piace sia ai grandi che ai piccini. La faraona speziata è un secondo piatto importante, perfetto per stupire tutti i commensali. Con la stessa ricetta si può preparare anche un pollo ruspante. I fagottini ripieni salati sono perfetti per i vegetariani a tavola. Il baccalà in umido è appunto un piatto della tradizione povera.

I più golosi attenderanno con ansia il momento del dessert, per accogliere il nuovo anno al meglio, con un tocco di dolcezza. Il panettone fatto in casa è sicuramente un piatto capace di stupire, semplice e goloso.
I biscotti alle spezie, sono preparati con una ricetta classica e velocissima. Gli struffoli sono piccole palline di impasto, fritte e servite con miele. La zuppa inglese al pandoro è la variante inusuale per un pandoro davvero speciale!